I fattori da prendere in considerazione quando si sta per scegliere tra le migliori tariffe luce in vista di un cambio di fornitore o per una nuova abitazione, sono molteplici tra cui il prezzo.

Se parliamo di tariffe luce per casa (a uso domestico), la prima cosa da fare è consultare un comparatore di tariffe che, grazie alle funzionalità di comparazione appunto, possa confrontare parametri omogenei e darvi un’indicazione utile per la vostra scelta.

Un comparatore infatti è solitamente aggiornato con tutte quelle informazioni, oltre che su quali siano le migliori tariffe, anche su tutti gli elementi e i parametri che portano all’ottenimento del prezzo finale di ogni specifica offerta.

Capire bene tutte le voci di dettaglio che compongono poi il costo finale, è imprescindibile per capire la differenza tra costi fissi e variabili e poter decidere consapevolmente la proposta effettivamente più conveniente per noi.

La prima cosa da sapere è che il costo dell’energia elettrica riportato in bolletta si ottiene dalla somma di contributi di spesa fissi e variabili.

I fissi sono attinenti alle:

  • spese per il trasporto dell’energia;
  • spese per la gestione del contatore
  • le tasse;
  • gli oneri di sistema.

Le spese variabili, invece, sono quelle relative al costo effettivo della corrente elettrica. Nella bolletta di solito variano a seconda dei consumi effettivi dell’utente.

Le tariffe luce si differenziano da quelle relative all’erogazione consumo di gas proprio per le oscillazioni di prezzo legate al costo dell’energia elettrica che può essere definita in maniera autonoma dai diversi fornitori.

L’abilità di comprare autonomamente e al meglio sul mercato la materia prima determina che le società di fornitura di energia elettrica siano in grado di offrire prezzi differenti rispetto alla loro concorrenza, cercando di vendere il prodotto energia a prezzi quanto più bassi possibile per stimolare l’interesse dei clienti verso le proprie proposte.

Bisognerebbe sempre stare molto attenti però perchè la ricerca esclusivamente della tariffa più conveniente in senso assoluto è un gravissimo errore visto che, le esigenze e i consumi dei clienti variano a seconda:

  • della composizione del nucleo famigliare
  • delle abitudini e stile di vita
  • del numero e del tipo di elettrodomestici che si hanno in casa.

Quindi in realtà, si dovrebbe parlare più esattamente di tariffa conveniente per ciascun singolo cliente.

E’ consigliabile quindi, oltre che a prendere in considerazione il parametro del costo anche se indubbiamente un fattore chiave per il risparmio e per definire una buona tariffa, considerare e valutare anche altri parametri.

Il costo dell’energia è davvero molto variabile sul mercato, per esempio, certe famiglie possono trovare più convenienza nello stipulare contratti con prezzo bloccato per essere sicuri di pagare sempre la stessa tariffa per 12 mesi anche in caso di aumenti dei costi dell’energia alla fonte.

Levigas ad esempio ti garantisce un’offerta luce conveniente a prezzo fisso. Con questa offerta luce sei tranquillo che il prezzo non varierà per tutti i 12 mesi del contratto.

Le tariffe luce di Levigas si basano su formule di prezzo semplici, che garantiscono uno sconto allineato alle migliori condizioni di acquisto sul mercato.

Bloccando il prezzo della luce eviterai futuri rincari dei prezzi.

Puoi sottoscrivere il contratto Luce Web Levigas attivandolo su tutto il territorio nazionale seguendo questo link in modo super semplice e veloce.

In più, per qualsiasi evenienza, il servizio di supporto con qualità iper professionale che dedichiamo ai Clienti attuali e futuri è concepito per  supportarti sia nella scelta della soluzione migliore e su misura per te che nell’assistenza post vendita.

I servizi di supporto:

  • presa in carico integrale e gratuita delle pratiche di disdetta della vecchia fornitura
  • nessun addebito per l’invio delle bollette via e-mail.
  • servizio di Customer Care a disposizione
  • area Riservata dedicata dove poter trovare l’archivio delle bollette.