Abbassare il peso delle bollette gas e luce è possibile e perché non approfittare dell’attuale situazione che ci costringe in casa per trovare delle soluzioni alternative.

La quarantena è ormai diventata la quotidianità per ognuno di noi, stare in casa è l’unica soluzione per poter combattere il Corona Virus e tornare alle nostre vite. Le pareti di casa sono diventate il nostro ufficio, la scuola dei più piccoli, la nostra palestra, il nostro pensatoio, non più quindi un luogo dove rifugiarsi la sera per trovare riposo dopo la lunga giornata trascorsa tra i mille impegni.

Trascorrere molto tempo in casa significa consumare più energia e questo porta ad un conseguente aumento del peso delle bollette di luce e gas a fine mese. Durante questo periodo di quarantena si può pensare a come modificare le proprie abitudini per diminuire i costi.

Le tariffe biorarie, ovvero quelle che prevedono un prezzo della materia prima differente in base alla fascia oraria di utilizzo, sono state introdotte nel 2010 per favorire chi trascorreva molto tempo fuori casa. I consumi serali e nel weekend risultavano infatti all’apparenza più economiche ma nel tempo si è scoperto che sono le tariffe monorarie quelle più economiche.

Il risparmio di una famiglia con una tariffa monoraria è di circa 20 euro, si considerano famiglie ugualmente i single e i nuclei famigliari di 4 o più persone.

Un modo per risparmiare è pensare ora di passare al mercato libero. Dal 1° gennaio 2022 sarà obbligatorio il passaggio al mercato libero ma, dato il periodo di quarantena, si potrebbe cogliere l’occasione per consultare le offerte e cambiare fornitore. Una ricerca di SOStariffe.it dimostra che il risparmio sarebbe notevole.

Con pochi click oggi è possibile comparare i consumi e scegliere le tariffe più basse risparmiando sulle bollette luce e gas.

Oltre a questi cambiamenti importanti, è possibile porre attenzione a dei piccoli accorgimenti per poter evitare consumi eccessivi.

Per risparmiare sulle bollette gas sono 3 le regole principali da seguire.

  • È importante avere cura delle apparecchiature: se la caldaia è sporca la dispersione di calore è maggiore e di conseguenza sarà necessario utilizzare più energia per riscaldare. Il consumo potrebbe aumentare del 30% in più rispetto al normale. Affidatevi quindi a ditte specializzate e a professionisti del settore per mantenere una buona salute dei componenti della caldaia.
  • Soprattutto in questo momento che ci si trova in casa è importante monitorare la temperatura. Impostiamo il termostato a 20° al massimo, una temperatura più alta sarebbe inutile e dannosa per la salute. Possiamo anche abbassare la temperatura nelle giornate più primaverili.
  • Anche il modo in cui trattiamo i termosifoni è importante e può incidere sul peso delle bollette. I termosifoni non devono essere ostruiti in nessuna maniera da mobili, divani o tende; anche appoggiare i vestiti sopra ostruisce il calore e porta ad una dispersione.

Sono vari i modi per risparmiare sulle bollette di luce e gas, in particolare per risparmiare sulla luce è necessario:

  • Quando si cambia o si sceglie un nuovo elettrodomestico sceglierne uno con una classe energetica più alta. Anche se l’investimento economico iniziale è più alto nel lungo periodo sarà possibile notare un apprezzabile abbassamento del costo finale della bolletta.
  • Importante non lasciare elettrodomestici o altri impianti elettronici accesi o in standby come computer, monitor, televisione o altri.
  • Adottare delle lampadine a LED consumano circa il 20% in meno rispetto a una lampadina convenzionale.
  • Inoltre chi abita in una casa molto grande può utilizzare la domotica per tenere sotto controllo i consumi.

Approfitta quindi del tuo tempo a casa per modificare lo stile di vita e abbassare il peso delle bollette luce e gas.

Scopri le offerte Levigas per la tua casa.